Perchè iscriversi al corso di Grafico Pubblicitario e in Comunicazioni Digitali

grafica

Quello del grafico pubblicitario è un lavoro molto richiesto in questi anni di espansione culturale – anche grazie alla cultura digitale. In generale, si tratta di una figura che si occupa di: grafica marchi o logotipi, immagine coordinata di una realtà aziendale più o meno grande,di packaging, di progettazione editoriale, pubblicitaria, di manifesti, riviste, libri, giornali. In particolare attraverso l’uso di vari strumenti tecnologici, come ad esempio adeguati programmi di grafica computerizzata, progetta biglietti da visita, locandine, manifesti, anche immagini e marchi che rappresentino l’azienda. Oggi, questo lavoro, nell’epoca di Internet 2.0 ( che vuol dire l’epoca dei Social Media ovvero i Social Networks come Facebook, Twitter e via dicendo) ha ampliato le sue potenzialità.

Non dimentichiamo mai che in questo campo, la professionalità è soprattutto legata alla capacità di aggiornarsi continuamente su tutte le novità sia in campo pubblicitario che tecnico ( nuove tendenze e nuovi programmi di computer grafica). Inoltre, il grafico pubblicitario dovrà destreggiarsi sempre tra gli aspetti funzionali del suo lavoro e quelli estetici, ovvero deve saper fare cose che piacciono, belle visivamente ma anche utili allo scopo, funzionali e funzionanti sotto il profilo del marketing. Poi dovrà anche tenere conto delle spese, ovvero deve essere bravo a fare lavori che non risultino troppo dispendiosi per l’azienda e quindi deve saper contenere la spesa globale per la sua campagna pubblicitaria.

La realizzazione grafica della committenza è però il primo di una serie di passaggi che il grafico deve affrontare. Deve destreggiarsi in numerosi campi che lo coinvolgono più o meno direttamente o coinvolgeranno il suo team di lavoro. Prima fra tutte le caratteristiche di un buon grafico pubblicitario, oltre che una eccellente padronanza tecnica degli strumenti di lavoro, è l’individuazione e  l’organizzazione delle fasi di lavorazione, quindi avere a che fare con diversi clienti e diverse esigenze. Altro ambito a cui il grafico deve fare fronte sono le spiccate competenze relazionali: ovvero interpretare l’impresa committente, le sue esigenze comunicative e indirizzarle verso i clienti potenziali. Inoltre, riuscire a comunicare al cliente stesso la propria visione pubblicitaria, le proposte e l’analisi della compagna. Infine deve possedere ottime competenze strategiche che traducano le aspettative del cliente unite alle più moderne forme di comunicazione senza mancare di originalità ed efficacia, quindi senza mai tradire lo stile e la voce dell’impresa committente.

La grafica pubblicitaria è un campo vivo e in continua evoluzione, mossa da mode, campagne virali che contagiano stili e linguaggi. Chiunque si appresti a vivere un lavoro come quello della pubblicità deve essere disposto, e desideroso, di un continuo e profondo aggiornamento culturale. Per questo il corso si rivolge non solo a chiunque voglia entrare in contatto con la grafica per la prima volta, ma anche a professionisti che vogliono aggiornare e implementare le proprie risorse e conoscenze.

Il programma verterà su una primaria analisi della pubblicità. Cos’è la pubblicità, il ruolo e panoramica dei mezzi pubblicitari: cartacei, stampa, televisione, internet, e-mail, mass media.Tecniche di comunicazione pubblicitaria, cos’è una campagna pubblicitaria. Comunicazione visiva: cosa vogliamo dire, l’immagine e il messaggio. Teoria della percezione e psicologia della forma e semiotica, il linguaggio dei segni. Pubblicità e Marketing: processo e scelte strategiche, il brand, la forza competitiva di una marca, il target, ricerche di mercato. Guerrilla Marketing, Viral Marcheting, Social Marcheting . Successivamente La Concettualità e la Creatività: differenza tra grafici esecutivisti e creativi. Tecniche grafiche: come creare brochure, volantini, poster, locandine, cataloghi, inserti su riviste e giornali, opuscoli, relazioni, all’interno del punto vendita. Brand design. Allestimento spazi espositivi: manifesti e cartelloni. Progettazione di una campagna di comunicazione e pubblicità: dal brief alla presentazione del cliente.Comunicare sul web: i siti web efficaci, la veste grafica, i social network. La pubblicità on-line: su siti e social, campagne di web promotion. Accenni di editoria e impaginazione di riviste, libri e quotidiani. Stampa e tipografia: come mandare in tipografia un prodotto finito. I formati di stampa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

× Possiamo aiutarti?